ricette

Ricetta Spaghetti all’uovo con pesto di Cavolo Nero

today26 Gennaio 2024 1

Sfondo
share close

Mirco Perugini – Cuoco contadino a domicilio.

Rieccomi, come sempre un cordiale saluto a tutti gli ascoltatori di Radio Incontri. Sono sempre io, Mirko Perugini, il vostro cuoco contadino a domicilio. Se ancora non mi seguite, siete pregati di farlo sulla mia pagina Facebook, Mirko Cuoco Contadino a Domicilio, dove troverete tutte le informazioni su chi sono e per rimanere sempre aggiornati su quello che faccio. All’interno di questa rubrica si parla di cucina e non solo, anche di tradizioni legate al nostro territorio e tante curiosità. Oggi parliamo di un primo piatto adatto alla stagione e soprattutto di stagione. Va bene per tutti, adatto a soddisfare i palati dei nostri amici vegetariani. Faremo i spaghetti all’uovo con pesto di cavolo nero. Il cavolo nero è una verdura di questo periodo, si adatta come contorno con le zuppe, facendoci delle polpettine, anche delle focacce ripiene varie. Insomma, a chi piace. E giustamente, con questo tipo di ortaggio si può sbizzarrire in molte preparazioni. Vi ricordo, come sempre, di reperire ingredienti di qualità. Non mi stancherò mai di dirvelo. Mi raccomando, altra cosa, se perdete le ricette che vanno in onda tutti i giorni, dal lunedì al venerdì alle 12.30 e alle 19.30, potete leggerle sul sito radioincontri.org oppure sull’app del cellulare Radioincontri in blu. Entrando su una delle due pagine e cliccando sul menu, alla voce ricette, troverete tutte quelle spiegate sino ad ora. Se avete dubbi da chiarire o domande da fare, o consigli da chiedere, oppure cercate un cuoco a domicilio per qualsiasi evento vogliate organizzare a casa vostra con i vostri cari, non esitate a contattarci. Grazie. Se avete dubbi da fare, potete contattarmi al mio numero di cellulare al 334-7606-976. Bene, ora passiamo agli ingredienti, sempre per 6 persone. Per fare gli spaghetti vi serviranno 6 uova e 6 etti di farina. La modalità per fare la pasta la sapete, anche perché poi l’ho spiegata varie volte, però se non vi ricordate, le rileggetela nella mia ricetta, ma più avanti, quando vi spiegherò il procedimento, vi darò una spolverata nella memoria. Per fare la salsa serviranno 500 g di cavolo nero, giustamente solo foglie, 100 g di noci, 120 g di pecorino toscano, 6-7 cucchiai di olio extravergine d’oliva, poi vedrete voi se ne servirà più o meno, perché dipende anche da quanto ne prenderà il cavolo, da quanto ne prenderà il composto, poi sapete bene che dovrà condire la pasta. Un pochino di peperoncino o di pepe, quello che a voi piace di più, o mezzo o uno spicchio d’aglio, anche qui va sempre secondo il gusto, se poi ve ce ne piace ancora meno, ne potete mettere anche un quarto. Un pizzico di sale. Partiamo con il procedimento. Come detto prima, la pasta è spiegata nelle mie ricette, ma vi ricordo come farla. Se avete la spianatoia senza la macchina per fare la pasta, l’impastatrice, volevo dire, scusate, formate una fontana al centro del tavolo di lavoro, ci rompete dentro le uova, le sbattete e poi piano piano ci incorporate la farina. A metà dell’impasto, quando comincia a amalgamare tutto, laverete le mani dai residui che saranno appiccicati alle stesse e poi continuerete ad impastare, così che la pasta vi verrà molto più liscia ed omogenea. Ok? Fatto questo la fate riposare un quarto d’ora, poi la riprendete, la stendete con un mattarello o rasagnolo che dir si voglia, oppure con uno stenderello. Se invece avete un’impastatrice, buttate tutto dentro, farina e uova. Quando la pasta è pronta, la passate tre secondi sul piano di lavoro e poi la stendete sempre o con il rasagnolo o con la donna papera o stendipasta. E questa è per la pasta. Poi fate le sfoglie, fate riposare altri 10 minuti e poi tagliate a spaghetti, ma se volete fare le tagliatelle, fate le tagliatelle, se volete fare le pappardelle, fate le pappardelle, qualsiasi cosa voi vogliate fare. Per fare la salsa, è facilissimo. Prima di tutto, private le foglie del cavolo dalla costa centrale, le lavate per bene e le scottate per due minuti, dopo averle in acqua calda, con un po’ di sale. Una volta scottate, le scolate, le asciugate bene e le trasferite in un mixer. In questo mixer metterete all’inizio le noci, l’aglio e lo azionate. Fate così, mettete anche uno o due cubetti di ghiaccio, così non surriscalderanno le foglie e rimarrà il bel colore del cavolo nero. Fatto questo, mettete poi il pecorino, scusate sono in carta da un attimo, il sale, il peperoncino o il pepe e andate avanti, fino a che non sarà avvenuto proprio un bel pesto. Il tutto poi lo trasferite in una ciotola, cuocete la pasta in abbondante acqua salata, una volta che l’acqua sia salata, fate un po’ di sale, poi lo trasferite in una ciotola, cuocete la pasta in abbondante acqua salata, una volta che l’acqua è salata, la trasferite nella ciotola del sugo, condite e sopra ogni piatto di ogni commensale, quando servirete la pasta, ci metterete un po’ di granella di noci tostata. Bene, anche la ricetta di oggi è terminata, spero come sempre che sia stata di vostro gradimento. Continuate ad ascoltare Radio Incontri per nuove ricette e curiosità, sempre qui dopo il GR Valdichiana. Un saluto dal vostro poco contadino a domicilio, vi aspetto lunedì prossimo. Ciao ciao.

Scritto da: service

Rate it

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


0%